Piore, Sabel e Zeitlin

Un esempio spettacolare di tecnologia che riduceva i costi dovuti al cambiamento di produzione fu il telaio di Jacquard, il precursore delle macchine a controllo numerico. Esso fu perfezionato per l’ uso industriale tra il 1800 e il 1820 dai setaioli di Lione, che volevano riconquistare il loro tradizionale dominio nei mercati dei tessuti alla moda contro la crescente concorrenza inglese, tedesca e italiana. Il telaio creava complicati façonnèes e broccati in base alle istruzioni su schede perforate, che sollevavano e abbassavano automaticamente e nella giusta sequenza i fili nell’ ordito. L’ uso delle schede perforate come meccanismo di controllo ridusse sensibilmente il tempo per adattare il telaio ad un nuovo disegno, perché, come nel programma di un moderno computer, era possibile modificare rapidamente le schede […….] I fabbricanti di nastri di Saint’ Etienne adattarono il sistema di programmazione Jacquard al telaio per nastri di tipo Zurigo, creando in questo modo un dispositivo capace di produrre simultaneamente più di venticinque nastri fantasia; i loro tentativi di ricamare i nastri a macchina ottennero un dispositivo simile alla macchina da cucire, che non doveva apparire in forma compiuta se non vent’ anni più tardi.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...